Quali mansioni svolge l’OSS?

L’Operatore socio-sanitario (più comunemente chiamato OSS) si occupa di assistere le persone che hanno bisogno di supporto attraverso mansioni di natura igienico- sanitaria o interventi legati alla sfera sociale.
I compiti più comuni riguardano:

  • L’assistenza delle persone non completamente autonome nelle loro attività quotidiane
  •  Il supporto per i pazienti malati nelle loro terapie

Queste attività possono essere svolte nelle strutture sanitarie tradizionali (ospedali, case di riposo…) oppure a livello domiciliare del paziente.

Per poter svolgere questo ruolo è necessario ottenere un attestato di qualifica frequentando dei corsi specifici organizzati da enti specializzati. Ogni Regione ha la propria direttiva riguardo questi corsi formativi e questo comporta delle differenze sostanziali a livello di programma e requisiti.

Questo articolo approfondisce le indicazioni della Regione Veneto secondo quanto emanato dalla Legge regionale 16 agosto 2001, n. 20.

Quali caratteristiche devo avere per diventare OSS?

La Regione Veneto ha indicato alcuni requisiti fondamentali che la persona deve rispettare per poter accedere al corso. Al momento dell’iscrizione il candidato deve possedere:

  • Il diploma di licenza media
  • Aver compiuto 17 anni
  • Se straniero, un certificato che attesti la conoscenza della lingua italiana

Oltre a questi requisiti formali, una persona che vuole diventare operatore socio- sanitario deve possedere una grande sensibilità nei confronti delle persone che hanno maggiormente bisogno di aiuto. Il ruolo dell’OSS è fondamentale per sostenere le persone più deboli e ogni intervento deve avere l’obiettivo di regalare autonomia e dignità al paziente.

Cosa prevede il corso: Programma e esame finale

Tutti i corsi sono a pagamento (il prezzo massimo è di € 2.000) e sono promossi esclusivamente da enti privati con il patrocinio della Regione. La durata è di 18 mesi durante i quali i candidati dovranno svolgere 480 ore di teoria e 520 ore di tirocinio per imparare concretamente il mestiere in affiancamento a dei tutor esperti.

Le materie del corso riguardano diversi ambiti:

  • L’area socio-culturale
  • Principi di psicologia
  • La sfera igienico-sanitaria
  • L’area tecnico-operativa

L’esame finale consiste nello svolgimento di una prova teorica e di una prova pratica. La valutazione spetta ad una commissione che può conferire l’attestato di qualifica che permette al candidato di poter svolgere la professione (In Veneto l’attestato di qualifica permette di svolgere l’attività professionale in tutto il territorio nazionale, ma questo non vale per tutte le regioni).

In conclusione, l’OSS svolge un ruolo centrale all’interno del sistema sanitario nazionale. Ogni operatore lavora a stretto contatto con medici, infermieri e tutto il personale ospedaliero per un unico scopo: il benessere dei pazienti!